COSA SARA’ IL PARCHEGGIO INTERRATO IN CENTRO STORICO?

COSA VUOL DIRE PER IL CENTRO STORICO?

Un’altra violenza ad un centro storico che ha già visto riempire i propri fossati e costruirci dentro, ha visto case costruite sui torrioni. Un’altra ferita, un parcheggio interrato di box privati da vendere a tutti, in una delle zone più antiche della città, ai piedi della fortezza Firmafede.

Un progetto che spazzerà via la speranza di poter pedonalizzare completamente il centro storico di Sarzana.

COSA VUOL DIRE PER I RESIDENTI?

I residenti, soprattutto quelli che vedono le loro abitazioni affacciarsi sulle vie carrabili del centro vorrà dire sopportare più macchine, non solo quelle dei residenti, ma anche quelle di professionisti, commercianti e artigiani che compreranno il box ed entreranno e usciranno ogni giorno in centro, senza limiti.

Ma vuole anche dire un cantiere che durerà almeno un paio di anni.

Vuol dire rumori, polvere e fango.

Vuol dire che nella prima fase camion entreranno da Porta romana e usciranno pieni di terra da Piazza Garibaldi (ripercorrendo Piazza Firmafede). 11 mila tonnellate di terra: almeno 1400 carichi da trasportare fuori città. E una volta finito lo sbancamento dovranno entrare camion con il materiale da costruzione, le betoniere col cemento armato e le pompe.

La durata del cantiere sarà comunque variabile perché dipenderà sempre dal tempo, dagli imprevisti tecnici e dai possibili resti storici e archeologici che potrebbero emergere.

In ogni caso, una volta finito, quando il peggio sembrerà passato si vedrà un campetto sintetico per i bambini che da generazioni ivi giocano a calcio e pallavolo contornato da griglie per la ventilazione del parcheggio sottostante: gas di scarico di 58 auto che respireranno i bambini e tutti i cittadini che hanno la finestra che affaccia su quel fronte.

COSA VUOL DIRE PER I COMMERCIANTI?

Sui commercianti si rifletteranno le stesse conseguenze che subiranno i residenti.

Un parcheggio privato non porterà più gente ma l’allontanerà per tutto il periodo del cantiere.

I negozi, al piano terra, subiranno ancora di più il periodo del cantiere soprattutto nel tratto di Piazza Firmafede- Via Mazzini – Piazza Garibaldi.  A questi sarà chiesto di sopportare il via vai di camion e con ogni probabilità di rinunciare all’occupazione di suolo pubblico per permettere le manovre ai mezzi ingombranti.

TUTTI PAGHERANNO GLI INTERESSI DI POCHI!

FIRMA LA PETIZIONE

CONTRO QUESTO PROGETTO!!!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 43 follower